Home Cilento Scomparso, torna dopo tre giorni «Sono stato sequestrato»

Scomparso, torna dopo tre giorni «Sono stato sequestrato»

34
0
Annuncio Pubblicitario

Sequestrato da tre persone con accento napoletano a pochi passi dalla sua abitazione in località Stampella di Ascea. Dopo averlo legato ed incappucciato i sequestratori lo avrebbero messo in un’auto, fatto viaggiare per ore e poi rinchiuso in una stanza per liberarlo solo ieri mattina dopo quattro giorni. Questa la versione data agli inquirenti da Giuseppe Mautone, l’imprenditore di 48 anni di Ascea scomparso giovedì pomeriggio. L’uomo domenica mattina intorno alle quattro è rientrato a casa. Quando ha bussato alla porta era in mutande e con ferite lacero contuse ai polsi e un ematoma al viso. I sequestratori lo avrebbero rilasciato ad un chilometro circa da casa. L’uomo poi a piedi avrebbe raggiunto la sua abitazione.

Un giallo su cui sta lavorando la Procura della Repubblica di Vallo della Lucania che ha aperto un fascicolo. Le indagini condotte dal capitano dei carabinieri di Vallo, Mennato Malgieri sono coordinate dal Procuratore Capo Antonio Ricci. L’imprenditore sarebbe stato sequestrato per interessi legati alla sua attivata lavorativa. É titolare di un’impresa di edilizia. «Stiamo lavorando per ricostruire che cosa è successo – dice il procuratore Ricci – la versione dell’uomo va chiarita. Ci sono diversi dettagli che vanno verificati». «È stato un incubo – il racconti dell’uomo – sono stato legato e picchiato».