6.9 C
Vallo della Lucania
domenica 17 Febbraio 2019
SET TV – VALLO DELLA LUCANIA
Cilento Cronaca News

San Luca: I farmaci per la chemio arrivano in ritardo

Disagi e ritardi nell’erogazione di farmaci antiblastici ai pazienti oncologici dell’ospedale San Luca di Vallo. A segnalare il caso è il segretario territoriale della Federazione Sindacati Indipendenti, Teresa Esposito.

I farmaci antiblastici provenienti dall’ospedale di Pagani arrivano in ritardo a Vallo, una situazione che comporta attese anche di quattro o cinque ore giornaliere per il completamento della somministrazione della terapia. Da circa un anno e mezzo la preparazione di questi farmaci, viene effettuata a Pagani, avendo chiuso l’apposito reparto a Vallo per ristrutturazione. “Da subito – denuncia Esposito – segnalammo gli eventuali disservizi ma purtroppo la situazione non è cambiata con gravi disservizi a carico dei pazienti e lamentele degli operatori sanitari che non possono programmare le attività post lavorative per continui ritardi nelle consegne”. I ritardi sono da imputare esclusivamente alla carenza di personale a Pagani. È di circa un mese fa il trasferimento di un operatore ad altro servizio senza sostituzione. Il sindacato chiede l’intervento del commissario straordinario dell’Asl Mario Iervolino, il commissario sanitario Vincenzo D’Amato e del direttore sanitario del San Luca Adriano De Vita.

Disagi e ritardi nell’erogazione di farmaci antiblastici ai pazienti oncologici dell’ospedale San Luca di Vallo. A segnalare il caso è il segretario territoriale della Federazione Sindacati Indipendenti, Teresa Esposito. I farmaci antiblastici provenienti dall’ospedale di Pagani arrivano in ritardo a Vallo, una situazione che comporta attese anche di quattro o cinque ore giornaliere per il completamento della somministrazione della terapia. Da circa un anno e mezzo la preparazione di questi farmaci, viene effettuata a Pagani, avendo chiuso l’apposito reparto a Vallo per ristrutturazione. “Da subito – denuncia Esposito – segnalammo gli eventuali disservizi ma purtroppo la situazione non è cambiata con gravi disservizi a carico dei pazienti e lamentele degli operatori sanitari che non possono programmare le attività post lavorative per continui ritardi nelle consegne”. I ritardi sono da imputare esclusivamente alla carenza di personale a Pagani. È di circa un mese fa il trasferimento di un operatore ad altro servizio senza sostituzione. Il sindacato chiede l’intervento del commissario straordinario dell’Asl Mario Iervolino, il commissario sanitario Vincenzo D’Amato e del direttore sanitario del San Luca Adriano De Vita.

Disagi e ritardi nell’erogazione di farmaci antiblastici ai pazienti oncologici dell’ospedale San Luca di Vallo. A segnalare il caso è il segretario territoriale della Federazione Sindacati Indipendenti, Teresa Esposito. I farmaci antiblastici provenienti dall’ospedale di Pagani arrivano in ritardo a Vallo, una situazione che comporta attese anche di quattro o cinque ore giornaliere per il completamento della somministrazione della terapia. Da circa un anno e mezzo la preparazione di questi farmaci, viene effettuata a Pagani, avendo chiuso l’apposito reparto a Vallo per ristrutturazione. “Da subito – denuncia Esposito – segnalammo gli eventuali disservizi ma purtroppo la situazione non è cambiata con gravi disservizi a carico dei pazienti e lamentele degli operatori sanitari che non possono programmare le attività post lavorative per continui ritardi nelle consegne”. I ritardi sono da imputare esclusivamente alla carenza di personale a Pagani. È di circa un mese fa il trasferimento di un operatore ad altro servizio senza sostituzione. Il sindacato chiede l’intervento del commissario straordinario dell’Asl Mario Iervolino, il commissario sanitario Vincenzo D’Amato e del direttore sanitario del San Luca Adriano De Vita.

Disagi e ritardi nell’erogazione di farmaci antiblastici ai pazienti oncologici dell’ospedale San Luca di Vallo. A segnalare il caso è il segretario territoriale della Federazione Sindacati Indipendenti, Teresa Esposito. I farmaci antiblastici provenienti dall’ospedale di Pagani arrivano in ritardo a Vallo, una situazione che comporta attese anche di quattro o cinque ore giornaliere per il completamento della somministrazione della terapia. Da circa un anno e mezzo la preparazione di questi farmaci, viene effettuata a Pagani, avendo chiuso l’apposito reparto a Vallo per ristrutturazione. “Da subito – denuncia Esposito – segnalammo gli eventuali disservizi ma purtroppo la situazione non è cambiata con gravi disservizi a carico dei pazienti e lamentele degli operatori sanitari che non possono programmare le attività post lavorative per continui ritardi nelle consegne”. I ritardi sono da imputare esclusivamente alla carenza di personale a Pagani. È di circa un mese fa il trasferimento di un operatore ad altro servizio senza sostituzione. Il sindacato chiede l’intervento del commissario straordinario dell’Asl Mario Iervolino, il commissario sanitario Vincenzo D’Amato e del direttore sanitario del San Luca Adriano De Vita.

Related posts

Camerota, meta da Ecovacanza 

SET TV

Secondo week-end con la Cilentana riaperta

SET TV

Scuole nel Cilento, a rischio la chiusura del CTP di Vallo della Lucania

SET TV
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: