Home Cilento Rinnovo tickets, file interminabili nel Cielnto. Lettera denuncia al direttore dell’Asl

Rinnovo tickets, file interminabili nel Cielnto. Lettera denuncia al direttore dell’Asl

4
0
Annuncio Pubblicitario

File interminabili di anziani presso la sede dell’Asl di Vallo della Lucania per il rinnovo delle esenzioni dei tickets. A sollevare il caso Pietro Miraldi, capogruppo dei cinque stelle nell’amministrazione comunale di Vallo, che condivide la denuncia di un cittadino, Sebastiano Valiante, espressa attraverso un’e-mail inviata al Direttore e ai Dirigenti del distretto di Vallo, e rivolgendosi ai dirigenti Asl afferma: “E’ scandaloso che ogni mattina ci sia uno spettacolo simile. Mettetevi voi nei panni di tante persone anziane in fila fin dalle cinque di mattina”. Il problema che riguarda tutta la provincia di Salerno potrebbe essere risolto, sostiene Miraldi, “Adottare un sistema di prenotazione, delegare i comuni tramite l’accesso alla vostra piattaforma, raccogliere le autocertificazione ed evaderle il giorno seguente, mettendo a disposizione una PEC dove inviare le richieste di autocertificazioni ed evaderle nei giorni seguenti”. L’Asl Salerno, in merito alla questione, ha stipulato un’apposita convenzione con alcuni patronati per l’effettuazione del Servizio Sportelli Ticket relativo al rilascio dell’Autocertificazione per l’esenzione da reddito. Tale accordo, promosso dalla Direzione Generale, consentirà agli utenti di evitare i disagi legati allo spostamento per raggiungere sedi distrettuali, spesso distanti dalla residenza abituale, e le lunghe file di attesa che ogni anno si registrano agli sportelli dei distretti sanitari, in occasione di tale adempimento. Il direttore generale, Antonio Giordano, spiega però che gli atti utili presentati al fine di evitare i disagi sono determinati anche dai termini imposti da una normativa nazionale che ha fissato un’unica scadenza. “Inoltre – continua il DG – esiste un problema tecnico di non poco conto: il sistema, in presenza di anomalie o discordanze di precedenti certificazioni, blocca la possibilità di inserimento di autocertificazioni”. Per i cittadini, tuttavia, tensione e disagi permangono.