Home Cilento Biotestamento, nel Cilento arriva in consiglio comunale

Biotestamento, nel Cilento arriva in consiglio comunale

11
0
Annuncio Pubblicitario

Nel consiglio comunale di domani convocato dal sindaco di Castel Nuovo Cilento Eros Lamaida è stata inserita l’istituzione del Registro delle Disposizioni Anticipate di Trattamento. Una possibilità nata grazie alla legge promulgata dal Governo sul cosiddetto “biotestamento”.

Ogni individuo può decidere di rinunciare alle cure in caso di malattia grave o invalidante.

Il comune cilentano è tra i primi in Italia che avvia questo particolare iter, specchio di un percorso iniziato dal nostro Paese.

Tale decisione si deve al primo cittadino Eros Lamaida. “L’Italia ha cominciato un cammino sul viale dei diritti – dichiara – ed è giusto che in quel cammino ci siano anche i comuni. È un segnale di grande civiltà che vogliamo dare ai nostri cittadini – continua – ognuno di noi deve avere quanti più diritti possibili ed è un diritto anche la possibilità di rinunciare a determinate cure. Castelnuovo Cilento – conclude Lamaida – può e deve essere il comune dei diritti in cui tutti sono uguali, senza alcuna differenza