30 C
Vallo della Lucania
sabato 24 Agosto 2019
News

Rinviato a Giudizio l’Avvocato Franco Chirico. A Suo Carico Pesanti Accuse.

12/09/2012 - Ceraso : Discarica abusiva presso il ...
Discarica Abusiva Petrosa Immagine di Archivio

È stato rinviato a giudizio l’avvocato Franco Chirico. A suo carico pesanti accuse.
In qualità di presidente del Consorzio Velia sarà processato per deposito e smaltimento di rifiuti pericolosi. La prima udienza si terrà il 14 aprile 2014. La vicenda è relativa alla scoperta e sequestro di una discarica abusiva in località Petrosa di Ceraso. Le indagini avviate su segnalazione del sindaco Gennaro Maione e coordinate dal sostituto procuratore presso il Tribunale di Vallo della Lucania, Renato Martuscelli, portarono al sequestro, nello scorso mese di settembre, di un’area di 1500 metri quadrati dove era stata accumulata una gran quantità di rifiuti classificati come «speciali pericolosi». Il blitz fu eseguito dal corpo forestale dello stato. All’interno dell’area situata, a ridosso della diga Fabbrica, realizzata dal Consorzio Velia, erano stati abbandonati e parzialmente interrati fusti metallici contenenti materiali bituminosi, otto pneumatici fuori uso di grosse e medie dimensioni, vari spezzoni di tubi di materiale plastico ed altri in pvc di vario diametro, vario materiale ferroso e soprattutto circa cento spezzoni di tubo di eternit contenenti fibre di amianto. Fu necessario intervenire con un escavatore per portarli alla luce e farli analizzare nei laboratori dell’Arpa Campania. “La situazione delittuosa – scriveva nell’ordinanza del 25 giugno 2012 il sindaco di Ceraso, Maione – è ascrivibile alla responsabilità della società Consorzio Velia, nella persona del legale rappresentante avvocato Francesco Chirico”. L’area in oggetto, infatti, come è scritto nella stessa ordinanza “ricade in proprietà del Consorzio Velia di bonifica dell’Alento, luogo attualmente accessibile solo a personale dello stesso, perchè l’intero perimetro dell’area è delimitato da idonea recinzione”. A sollecitare l’intervento della magistratura anche Cosimo Bortone già membro del Consiglio del Consorzio Velia, il quale più volte aveva chiesto spiegazioni in merito al presidente Chirico, ottenendo come risposta che “non sono disponibili analisi sulle acque dell’invaso Fabbrica essendo destinate ad usi irrigui”.
“Una affermazione sconcertante – dice Bortone – considerato il fatto che l’acqua della Diga viene utilizzata dagli agricoltori di Casalvelino e Ascea.

Carmela Santi

 

 

Related posts

Rapinatore segue imprenditore dopo prelievo di denaro all’ufficio postale

SET TV

Quaranta ragazzi angresi al Giffoni Film Festival, l’iniziativa del Sindaco

SET TV

Scuola alberghiera Ancel Keys di Vallo Scalo conquistano il San Carlo di Napoli

SET TV

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: